A fine Ottocento e inizi Novecento il divario economico fra l’Italia e gli altri Paesi Europei si attenua, il mondo è in pace, si afferma la democrazia e si attenuano i contrasti sociali attraverso la diffusione dell’istruzione e il miglioramento dell’alimentazione. Per un certo periodo l’estrema Sinistra sembra riorientarsi su legalità e democrazia. Sul lato artistico abbiamo opere notevoli, ma si affermano dottrine irrazionaliste che favoriranno la Guerra Mondiale.

 
  Porta trionfale, Vienna (Simone Valtorta, 1993)

La Belle Epoque

 

Il 1914 e la fine della Belle Epoque di Ciro De Angelis (anno 2004)
L’Europa aveva conosciuto in quegli anni una certa stabilità politica e un lungo periodo di pace che ebbe bruscamente termine con i fatti di Sarajevo
Storia della Spagna contemporanea di Luciano Atticciati (luglio 2016)
Un Paese evoluto ma con una forte tendenza alla ribellione
La guerra ispano-americana del 1898 di Giovanni Quintiliano (anno 2002)
Tramonto della Spagna ed inizio della potenza politico-economica degli Stati Uniti d'America
Letteratura spagnola del Novecento di Maurizio Stefanini (anno 2005)
Il dibattito sulla passata grandezza della Spagna, e le tendenze politiche del Novecento
Un insolito Picasso di Annalaura Uccella (agosto 2016)
Non solo dipinti, ma anche opere in ceramica: per conoscere il lato poco noto di un geniale artista
Boulanger, il Mussolini ante litteram di Luciano Atticciati (anno 2002)
Irruento e trascinatore, diede un contributo notevole all’affermazione della destra nazionalista e populista profondamente diversa da quella moderata di tipo anglosassone
I Liguri «perduti» di Tristan da Cunha di Alberto Rosselli (luglio 2013)
Una colonia italo-inglese prospera, immersa nel cuore dell'Atlantico Meridionale
Il Titanic, una tragedia annunciata di Simone Valtorta (giugno 2016)
La più grande nave mai costruita, un gigante che solcava gli oceani per la prima ed unica volta. Colò a picco per un’incredibile sequenza di errori
Francesco Giuseppe di Carlo Cesare Montani (novembre 2016)
Nel centenario della scomparsa
Zita di Borbone Parma di Elena Pierotti (agosto 2016)
L’ultima Imperatrice
Joseph Roth di Alberto Rosselli (anno 2003)
Sommo cantore della decadenza asburgica
Un filone di notizie dall’Europa Orientale seguito sul «Corriere della Sera» con civile attitudine critica verso il pregiudizio antisemita di Daniela Franceschi (novembre 2015)
Tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento, alcuni Ebrei furono incolpati di presunti omicidi rituali: tanti sospetti, ma ben poche prove
Luigi Luzzatti per gli Ebrei della Romania di Daniela Franceschi (dicembre 2010)
La libertà religiosa come prova fondamentale della saggezza dei popoli
I balli nella Russia imperiale di Ercolina Milanesi (dicembre 2013)
Sfarzo, seduzione e gioia di vivere
Una rosa d'oro di Ercolina Milanesi (dicembre 2014)
Una storia di sfarzo, seduzione e splendore
La vera storia di Rasputin, il medium al servizio degli Zar di Ercolina Milanesi (febbraio 2014)
Luci ed ombre di un personaggio quasi leggendario
I colori della musica di Simone Valtorta (marzo 2013)
Questo articolo nasce da una sintesi di un ciclo di conferenze tenute dall'insegnante di musica Enrico Balestreri e dalla professoressa di educazione artistica Marina Colombo. I due docenti hanno cercato di esplorare il mondo dei colori e dei suoni, cercando di capire in che misura il colore influenza i suoni, e il suono i colori, esplorando i capolavori dell'arte dove la «contaminazione tra suoni e colori» si è rivelata in modo particolarmente evidente
Le origini del colonialismo europeo nell’Africa Nera di Luciano Atticciati (novembre 2015)
In pochi anni alla fine dell’Ottocento le potenze europee occuparono territori immensi in Africa e Asia
Il genocidio degli Herero e dei Nama nell'Africa Sud-Occidentale Tedesca di Daniela Franceschi (novembre 2011)
Una brutta pagina quasi sconosciuta della storia europea all'alba del Novecento


  Servizio da the di inizio Novecento, Desio (Simone Valtorta, 2011)

L'Italia durante la Belle Epoque

 

Oltre la difesa di Pier Luigi Guiducci (settembre 2015)
Il contributo di Don Bosco (1815-1888) a favore dei giovani lavoratori
Mark Twain e una «donna» di nome Genova di Alberto Rosselli (novembre 2012)
Alcune interessanti considerazioni dello scrittore americano su Genova e… sulle sue donne nella seconda metà dell’Ottocento
Irredentismo giuliano, istriano e dalmata di Carlo Cesare Montani (dicembre 2015)
Dalle origini al nuovo millennio
Gli Ebrei visti dal «Corriere della Sera» di Daniela Franceschi (anno 2003)
Oscillante varietà di posizioni e di toni sull’antisemitismo in un grande giornale, nel complesso illuminato
Nietzsche a Genova di Alberto Rosselli (aprile 2013)
Un uomo pieno di ansie e di dubbi concepì, in quel lembo d’Italia, alcune delle sue principali opere
Francesco Crispi, il cospiratore di Simone Valtorta (settembre 2011)
Siciliano-Albanese, da agitatore clandestino a Primo Ministro coloniale; mazziniano, poi monarchico, sempre inviso al Nord
Barga e Giovanni Pascoli di Elena Pierotti (luglio 2014)
Una presenza motivante sul piano storico
Musica sacra nella Tosca di Giacomo Puccini di Elena Pierotti (luglio 2012)
Importanti, per comprendere l’opera di Puccini, sono i riferimenti all’ambiente musicale lucchese in cui il Maestro si formò
L’antisemitismo sulle colonne de «La Stampa» durante la guerra di Libia del 1911 di Daniela Franceschi (dicembre 2012)
La svolta del nuovo secolo. Agli inizi del Novecento, in Italia, l’antisemitismo acquisisce caratteristiche nazionaliste, mutuate dell’antiebraismo europeo più virulento
Patto Gentiloni di Carlo Cesare Montani (settembre 2013)
La svolta storica del 1913
La «Settimana Rossa» del 1914 di Carlo Cesare Montani (settembre 2014)
Nel 1914, l’estrema Sinistra diede vita ad un’ondata insurrezionale per prendere il potere in Italia – ondata che però si esaurì in brevissimo tempo
La Diva Imperiale di Elena Pierotti (dicembre 2011)
Francesca Bertini, un alone di leggenda
Artisti, circensi e girovaghi: gli orsanti sulle strade d’Europa di Filippo Marcianò (febbraio 2013)
Intere famiglie della Valle del Taro e della Valle del Ceno per secoli emigrarono in Paesi lontani suonando nelle strade e nelle fiere, esibendo scimmie, cani, uccelli, cammelli ed orsi, donde il nome di orsanti
I Bernabò, una dinastia di orsanti di Filippo Marcianò (marzo 2013)
Tra le varie famiglie di orsanti che operarono a cavallo tra l'Ottocento e il Novecento, una delle più importanti era quella dei Bernabò


  Castello del Buonconsiglio, Trento (Simone Valtorta, 2001)

La Prima Guerra Mondiale

 

Il massacro che pose fine all’Ottocento di Ercolina Milanesi (anno 2005)
Il tragico evento che divise il periodo della belle epoque dalla nostra civiltà di massa
Centenario di Sarajevo di Carlo Cesare Montani (giugno 2014)
Spunti di riflessione sullo scoppio della Grande Guerra
Il Portogallo durante la Prima Guerra Mondiale di Alberto Rosselli (febbraio 2012)
1916-1918
L'olocausto armeno 1914-1918 di Alberto Rosselli (anno 2005)
Storia di un genocidio dimenticato che, tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo, provocò la morte di più di due milioni di persone, colpevoli soltanto di appartenere ad un'etnia e a ad una cultura diversa e di professare un culto di minoranza

Il fronte italiano

L’Italia verso la Grande Guerra di Carlo Cesare Montani (giugno 2014)
Ricordo dei dieci mesi di neutralità italiana
Ventiquattro maggio di Carlo Cesare Montani (luglio 2015)
Significati e valori di una ricorrenza centenaria
Centenario della Quarta Guerra d’Indipendenza: dal ricordo agli auspici di Carlo Cesare Montani (marzo 2015)
La Prima Guerra Mondiale ed il formarsi di una coscienza nazionale italiana: alcuni spunti per chi intenda riflettere
Dal Quindici al Diciotto di Carlo Cesare Montani (dicembre 2015)
Pensiero e azione nell’ultima guerra romantica
Gli Italiani e la Prima Guerra Mondiale di Simone Valtorta (settembre 2015)
Un’analisi della Grande Guerra in Italia nei suoi aspetti economici, politici e sociali
Filippo Corridoni di Carlo Cesare Montani (marzo 2016)
Un centenario scomodo
Il salvataggio dell'Esercito Serbo (1915-1916) ad opera dell'Italia di Carlo Cesare Montani (luglio 2014)
Cooperazione umanitaria e militare
Alto tradimento: dagli irredentisti del 1916 agli Italiani del 1945 di Carlo Cesare Montani (febbraio 2017)
Dalla condanna capitale in contumacia pronunciata da un tribunale asburgico a carico dei patrioti irredenti del 1916 al massacro partigiano slavo-comunista del 1945
Eroi della Grande Guerra di Carlo Cesare Montani (maggio 2016)
Carlo Stuparich a cento anni dall’estremo sacrificio
Nazario Sauro: figlio dell’Istria, eroe d’Italia di Carlo Cesare Montani (agosto 2016)
Un centenario scomodo (10 agosto 1916)
Le imprese militari di Gabriele d’Annunzio di Simone Valtorta (marzo 2014)
Un uomo fuori dal comune, durante la Prima Guerra Mondiale immortalò il suo nome con imprese che sembrano leggende. Ma oggi molti lo ignorano
Una Vittoria tradita di Carlo Cesare Montani (dicembre 2014)
Illusioni e delusioni italiane dopo la Grande Guerra
Apologia della diserzione nella Grande Guerra di Carlo Cesare Montani (febbraio 2016)
Una maggioranza bulgara alla Camera per la riabilitazione postuma del tradimento
nel nostro lavoro: rivista storica, pubblicazione storica, storia contemporanea, storia moderna, storia del comunismo, regimi totalitari, nazismo, fascismo, Mussolini, Marx, Lenin, rivoluzione d’ottobre, partito comunista italiano, biennio rosso, vandeani, comunisti, fascisti, nazisti

chi fosse interessato a riprodurre anche parzialmente gli articoli pubblicati è tenuto a chiedere l’autorizzazione all’autore e al curatore del sito